CRNE Report 2020

La Sintesi del Modello Predittivo CRNE e Approfondimenti – Report 2020

Il Modello Predittivo degli Eventi Futuri del CRNE – Centro Ricerche Nuove Energie:

Report registrato in data 30/12/2020 – Proprietà letteraria riservata, copyright (c): CRNE, Centro Ricerche Nuove Energie

I diritti di riproduzione e traduzione sono riservati. Nessuna parte di questo documento può essere usata, riprodotta o diffusa con un mezzo qualsiasi senza autorizzazione scritta degli autori.

Finito di elaborare: 30/12/2020

Autore: Antonio Cantagallo

Coautore: Alfredo Benni

Registrazione documento in data 2020-12-30 05:00:09 UTC in Patamu Registry.
Nome: “CRNE Report 2020”, con numero di deposito 144296

QUI IL DOCUMENTO IN PDF    CRNE REPORT 2020        <<<<<<<<<<

Analisi GeoPolitiche, Tecnologiche & Smart City Solution – Advice Service CRNE Science & Business Vision

Il CRNE Centro Ricerche Nuove Energie nasce nel 1998, e nel 2015 la “Divisione Ricerca e Sviluppo” ha sviluppato “un modello predittivo degli eventi futuri basato sul censimento delle minacce ponderate”. Si tratta di “un servizio di consulenza sulle aspettative future” unico nel suo genere sul panorama nazionale e internazionale, in cui viene esposto in maniera chiara una visuale precisa degli eventi futuri, che noi riteniamo altamente probabili, sia sul breve, che nel medio, che nel lungo periodo.

Il Modello Predittivo degli eventi futuri del CRNE è uno strumento prezioso per quanti vogliono avere una visione moderna e all’avanguardia dell’evoluzione degli eventi, per proteggersi nell’immediato futuro dalle minacce ponderate che abbiamo censito, che sono esposte in forma cronologica nel modello predittivo. Sta alla sensibilità del lettore tenere in considerazione per il proprio futuro quanto riportato in questa relazione.

Il “Censimento Ponderato delle Minacce Internazionali” mette in evidenza 12 problemi principali con cui la popolazione mondiale dovrà misurarsi, ed in questo contesto problematico l’Italia risulta ulteriormente gravata da 2 minacce ponderate supplementari, quella di possibili sismi distruttivi e della recessione economica in atto.

Elenco delle Minacce Ponderate con cui è stato elaborato il “Modello Predittivo degli Eventi Futuri CRNE”:

1) Minaccia della Sovrappopolazione
2) Minaccia dell’Inquinamento diffuso
3) Minaccia dei Cibi Contaminati
4) Minaccia del Cambiamento Climatico
5) Minaccia della Robotica e dell’Innovazione Tecnologica Esponenziale
6) Minaccia della Povertà di Massa
7) Minaccia della Tirannia Fiscale
8) Minaccia di Imminenti Terremoti Distruttivi e Disordine Pubblico
9) Minaccia della Pandemia
10) Minaccia del Califfato
11) Minaccia della Microchippatura di Massa
12) Minaccia del Transumanesimo e della Tirannia tecnologica del Cyborg

Oggi tutte le aziende di successo utilizzano modelli predittivi: dalle industrie che lo usano per prevenire le avarie e anticipare le manutenzioni degli apparati produttivi, ai responsabili business delle aziende che usano modelli predittivi per calcolare le quote di mercato di un prodotto, o per calcolare la probabilità di successo di un idea o un prodotto innovativo, dalla finanza alla medicina preventiva. Dunque la differenza tra chi ha successo nella vita e chi finisce in rovina, si basa sul fatto se appunto esista un modello predittivo e quale sia il modello predittivo seguito, sia che si parli di un azienda, che di una comunità o di un singolo individuo.

In realtà tutti si fanno un idea del futuro, ma pochi hanno una visione corretta e affidabile di come si svolgeranno gli eventi. Per farsi un idea del futuro bisogna studiare in dettaglio il presente e la storia passata, e ciò richiede talento nel focalizzare ciò che conta, e la capacità di fare un analisi approfondita, che richiede una grande quantità di tempo ed energia, ma è solo avendo in dettaglio una visione corretta del presente che si può elaborare un idea affidabile del futuro.

Il “Centro Ricerche Nuove Energie” ha elaborato un modello predittivo che comprende tutte le minacce planetarie, lo abbiamo fatto con cognizione di causa, con l’intento di eccellere in questo campo della ricerca, per dimostrare di essere all’avanguardia nello studio delle “Aspettative Future”.

Ormai siamo davanti all’evidenza dei fatti, nessuno utilizza modelli predittivi seri per il futuro, a partire dal singolo individuo fino ai capi di governo. La realtà è semplice da capire, ma dura da accettare: la “Crisi Sistemica Internazionale” è causata dall’arretratezza morale e culturale. Un dato di fatto incontestabile che porterà gran parte della popolazione mondiale in un labirinto inestricabile, fonte di problemi. Così mentre i seguaci ingenui della propaganda buonista continuano a dare per scontato che il nostro standard di vita migliorerà, o nel peggiore dei casi rimarrà invariato, gli ultras dell’ottimismo estremista continuano a illudere e a plagiare la popolazione con aspettative sul futuro assolutamente di fantasia.

Focus del trend nazionale: Dal declino cognitivo al disastro economico, sociale e sanitario

L’evoluzione degli eventi attuali conferma la corretta visione delle minacce censite dal CRNE negli anni passati.

Nel 2017 il CRNE pubblicò sul suo sito “Science & Business Vision”, un’infografica in cui venivano mostrate con precisione le “12 minacce ponderate”, che la popolazione e l’economia internazionale avrebbe dovuto affrontare nel breve periodo, tra queste la “minaccia della pandemia”, in cui veniva specificato che si sarebbe passati dalle epidemie alla pandemia.

 

Nel 2019 il CRNE pubblicò un relazione dettagliata delle minacce future, “il Modello Predittivo degli Eventi Futuri del CRNE”, che venne registrato su blockchain, con un ampio capitolo dedicato alla minaccia della pandemia. Opera Registrata e depositata nel Patamu Registry come “CRNE Report 2019”, con numero di deposito 114103 il giorno 2019-11-05 13:44:13 UTC

All’inizio del 2020 le notizie allarmanti sulle epidemie hanno messo in evidenza una sua degenerazione in una pandemia, come anticipato dal CRNE nel 2015(Rapporto di Guerra), nel 2017, e nel Report CRNE 2019.

Dal lungo documento “CRNE Report 2019” abbiamo estratto il modello predittivo degli eventi futuri, “Science & Business Vision”, che qui riportiamo in forma integrale, “la Sintesi del Modello Predittivo CRNE e approfondimenti”, in cui troverete la cronologia degli eventi che avevamo dato per immediati, tra cui la pandemia, in cui troverete scritto: “entro il 2020 ci dovrebbe esserci una grave #pestilenza# che provocherà moltissime vittime(Rischio Pandemia)”, e nella sezione “eventi in attesa di verificarsi” troverete scritto “Diffusione improvvisa di una grave pestilenza incurabile: la Pandemia”

Science & Business Vision CRNE: il pianeta corre verso la smart economy, passando per una guerra in Medio Oriente, la rinascita del Califfato e una Pandemia

Il momento attuale è di transizione sociale ed economica verso un nuovo mondo, con nuovi lavori e nuove tecnologie, e una nuova organizzazione sociale, come quando si passo dall’agricoltura alla rivoluzione industriale. Oggi il pianeta sta passando dalla “Old Economy” alla “Smart Economy”, dove si vive e si crea reddito portando valore aggiunto al proprio lavoro, con la competenza, l’esperienza, la sensibilità nei rapporti umani, e la creatività. Non tutti sono in grado di fare questo salto nell’immediato futuro. Questo passaggio verso la smart economy non sarà indolore, ma avverrà all’interno di un trend cronologico degli eventi futuri che prevede una forte riduzione della popolazione mondiale per mezzo di epidemie e di una pandemia, una guerra pesante in medio oriente, e la rinascita del Califfato che colpirà l’occidente con attacchi terroristici sempre più gravi, in particolare in Francia, fino a ad estendersi in tutto il nord Africa e successivamente in Europa, ed una espansione tecnologica, economica e militare della Cina. Per entrare nella Smart Economy si dovranno superare tutte le minacce che gli eventi futuri ci riservano, e che il CRNE ha censito.

In questo momento di transizione tecnologica ed economica gran parte della popolazione avanza la pretesa di mettere un freno alla modernità, si oppone alla fatica di essere moderni, con 2 reazioni ostili e distinte alla smart economy, da un lato c’è una parte reazionaria della popolazione europea che alimenta i nazionalismi nelle sue versioni stataliste/fasciste/comuniste, e dall’altro lato ci sono i reazionari di origine islamica che si oppongono alla modernità affiliandosi al Califfato. Questi 2 mondi, alimentati entrambi dalla pretesa sociale di vivere fuori dalla modernità, vogliono un ritorno al passato, si scontrano fra di loro militarmente, in una escalation inarrestabile.

Se è vero che la smart economy ha il suo motore nell’innovazione generata dalle start up, è anche vero il contrario, ossia che la old economy ha il suo motore nell’impedire ogni forma di innovazione. Sono 2 mondi che si combattono in maniera silenziosa, in cui gli smart people creano continuamente nuove tecnologie che generano nuova economia, e che toglie reddito e lavoro ai parassiti che vivono nella old economy. Una lotta tra chi vuole replicare il passato e chi lo vuole distruggere, ed è questa la chiave di lettura degli eventi futuri, “la lotta tra passato e futuro”, che vedrà sconfitto in tempi brevi chi vuole replicare il passato.

Lo sconfitta dei seguaci della old economy avverrà con la diffusione su scala planetaria di un virus mortale per depopolare il pianeta, in modo da sbarazzarsi di quella parte maggioritaria della popolazione che vive di old economy, e certamente anche il Califfato va inteso come una startup per modernizzare l’economia planetaria, una organizzazione militare crudele, che agisce con motivazioni mistiche religiose, ma che si rivela estremamente utile per fare il lavoro sporco di sterminare tutti quegli Stati nazionali che si rifiutano di fare lo sforzo di entrare nella smart economy. Come Centro Ricerche Nuove Energie parliamo con cognizione di causa del futuro, con ipotesi belliche già ampiamente confermate dalla cronaca, e che sono state elencate nel modello predittivo degli eventi futuri del 2015, nella successiva nota al pubblico nel 2017, e in un ampia e lunga relazione pubblica nel 2019 pubblicata sul sito CRNE.

Rapporto di Guerra del C.R.N.E. Centro Ricerche Nuove Energie sviluppato nel 2015 – Oggetto: consulenza sociale per aziende e professionisti

Presentazione. Il Rapporto Eventi Bellici nasce dallo sviluppo deduttivo della cronaca nazionale e internazionale. I capitoli sono lo sviluppo dei recenti fatti di cronaca collegati tra loro e a cui si è aggiunto l’evento bellico dedotto per logica. Molti infatti potrebbero fare le stesse deduzioni belliche se saranno stati attenti alle notizie di cronaca. Valutando con logica freddezza i capitoli violenti, sarà facile focalizzare come eventi realistici le conseguenze elencate, date e specifiche belliche comprese. Il presente Rapporto di Guerra elenca i prossimi Obiettivi Militari sul medio e lungo periodo secondo i dati raccolti dai fatti di cronaca.

Dopo un lungo periodo di Analisi, questa risulta essere la Successione Cronologica degli Eventi Bellici:

1) Dopo l’attacco di Lione, in cui gli uomini del Califfato avevano progettato di far esplodere una fabbrica in cui si produceva gas industriale(per cercare di ammazzare soffocati con gas tossici migliaia di francesi), le cellule dormienti torneranno all’attacco nel successivo periodo di ramadan(cioè fra un anno circa) probabilmente di nuovo in Francia, in quanto alzeranno progressivamente il tiro colpendo le città principali, quindi Parigi o la città sede del parlamento europeo. Dato che l’attentato di Lione non ha fatto le vittime volute, in quella successiva miglioreranno la progettazione, quindi si organizzeranno meglio e riusciranno a fare migliaia di morti. Sarà molto grande il numero di morti, e a quel punto Francia e Germania faranno una coalizione anti islam per combattere il Califfato(l’Italia ne rimarrà fuori).

Nel frattempo entro il 2020 ci dovrebbe essere una grave “pestilenza” che provocherà moltissime vittime(Rischio Pandemia). Al momento dalla cronaca dei fatti non riusciamo a stabilire se la causa sia artificiale o naturale. A seguito di molteplici minacce sarà probabile anche un attentato importante negli Stati Uniti con armi atomiche. In sintesi si può dire che condizioni climatiche sfavorevoli e delle alterazioni nella produzione ortofrutticola e cerealicola andranno a scatenare una pestilenza, o in alternativa ci sarà una pandemia che mieterà molte vittime(forse malattie nuove o di ritorno che potrebbero essere importate dagli immigrati) che unita alla sottovalutazione del fatti porterà ad un rallentamento alla lotta al Califfato. Sta di fatto che l’Europa avrà abbassata la guardia, a sorpresa e in breve tempo l’Isis conquisterà diverse posizioni, e quindi ci sarà una sua espansione territoriale e un incremento enorme di soldati e ammiratori che si convertiranno in massa.

Come focalizzato in precedenza, a seguito di un super attentato eclatante che avverrà fra un anno massimo due, Germania e Francia reagiranno con una coalizione militare internazionale. Infatti, solo dopo un mega funerale con un fiume di bare capiranno che l’islam è un’ideologia di guerra che mira all’espansione territoriale tramite la pulizia etnica. A quel punto i governanti europei vorranno combattere tutto l’islam, e quindi attaccheranno per primi chi è ritenuto il più pericoloso, ossia l’Iran perché ha le armi atomiche(ma anche perché è un concorrente saudita nell’estrazione di petrolio ed è sciita, e come è noto la famiglia regnante saudita non gradisce concorrenti energetici e controlla molta dell’economia e dell’esercito degli Stati Uniti). Questa mossa scellerata sarà l’inizio della 3 guerra mondiale(benché in realtà l’inizio vero va considerato l’attacco di Lione da cui si avranno solo step successivi con attentati anche in Italia a Roma e a Milano) e quindi gli europei e gli americani(in parte responsabili della creazione dell’Isis), in preda alla paura tardiva metteranno su un’operazione bellica di contrasto(tipo desert storm). Come sappiamo l’occidente considera gli altri sempre e comunque inferiori, e questo farà sì che vorranno mettere le mani anche sull’ Iran (dopo aver destabilizzato Iraq, Siria e Libia con effetti disastrosi perché negli Stati dove si è portata la guerra l’Isis, successivamente, ha sempre preso il sopravvento su parte del territorio). Questa mossa sarà l’errore fatale perché in tal modo si darà il via alla unificazione dei musulmani. L’Isis si evolverà gradualmente in un super califfato islamico inglobando con la sua bandiera nera tutti gli stati arabi e nord africani che attualmente sono divisi in diverse nazioni, instaurando una morale intransigente e violenta. Sarà evidente la grande guerra araba contro l’Europa con principi e richiami medioevali. Di fatti dopo la caduta dell’Iran i militari iraniani professionisti superstiti passeranno sotto l’Isis, e si verificherà quanto già accaduto con i militari professionisti dell’Iraq che sono passati sotto il califfato dopo l’attacco a Saddam Hussein, e attualmente comandano le operazioni militari dell’Isis. Ciò renderà il califfato molto competente sul piano bellico e per loro espandersi militarmente sarà molto più semplice.

2) Il raggiungimento di questa nuova e grande competenza militare del Califfato porterà tra il 2019 e il 2020 ad un attacco militare contro Israele che verrà distrutto.

3) Successivamente l’Islam sunnita violenta(Isis) proseguirà la sua grande espansione, il Califfato verrà unificato fino al Marocco che sarà conquistata nel 2029, dopo la caduta della Tunisia(che resisterà fino all’ultimo senza aiuti militari europei). L’ Egitto si arrende. A quel punto il califfato comincerà la guerra energetica all’Europa per indebolirne i comparti produttivi. L’Isis controllerà tutti i pozzi petroliferi di estrazione, e lascerà l’Europa per diversi anni senza petrolio (https://www.staffettaonline.com, https://www.qualenergia.it, https://www.oxfordenergy.org), poco meno di 10 anni (di fatti già adesso alcuni produttori europei di petrolio stanno chiedendo autorizzazioni a sondare giacimenti nostrani di estrazione in previsione di questa chiusura pozzi). Tutte le aziende grandi medie e piccole subiranno un arresto di produzione nel giro di breve tempo. La disoccupazione diventerà enorme. L’economia subirà un collasso e si passerà ad una economia di guerra. I comuni e gli enti intermedi non avranno più tasse sufficienti per offrire servizi e diventeranno entità fantasma. Le città saranno lasciate senza manutenzione e illuminazione. Negli ospedali ci sarà un crollo dei servizi medici, l’unica medicina disponibile sarà quella da campo.

4) Nel frattempo la situazione in Italia precipita gradualmente, la povertà sarà diffusissima, la gente farà fatica a vivere, la disoccupazione sarà sbalorditiva(vedesi capitolo povertà di massa nel CRNE Report 2019). L’incontrollata immigrazione clandestina provocherà il crollo del mercato del lavoro. Un esercito di immigrati accetteranno retribuzioni da fame e la popolazione italiana diventerà gradualmente di 2 tipi: Padroni e Servi. Gli immigrati clandestini saranno tanti e chi non riuscirà a fare il servo diventerà un criminale. Si formeranno bande di estremisti islamici clandestini che aggrediranno cittadini in strada, dentro le case e nelle aziende. Sarà impossibile difendere la popolazione italiana dalle numerose cellule del Califfato con delle semplice pattuglie di polizia (in quanto il problema andava evitato sin dall’inizio impedendo militarmente gli immensi sbarchi di clandestini sul suolo italico). I seguaci del califfato praticheranno crudeltà e orrori di ogni tipo, anche senza averne un tornaconto economico, ma solo per bullismo al fine di imporre la sharia(legge islamica). L’economia generale subirà un crollo in tutti i settori: aziende vitivinicole saranno aggredite dai migranti per impedirne la produzione di vino, il trasporto e la sua vendita perché contrari al corano, così le aziende che allevano suini e producono insaccati e prodotti tipici regionali a base di suino, saranno attaccati con imboscate senza risparmiare gli operai che ci lavorano(stile Lione con decapitazioni shock), attacchi incendiari ai supermercati e alle sagre di paese per impedire la vendita di prodotti a base di maiale. E poi c’è il capitolo delle aggressioni alle donne in strada perché considerate inferiori. I migranti cercheranno di imporre loro la legge islamica. Ci saranno atti intimidatori, aggressioni e attentati contro i vacanzieri in spiaggia, dove gli islamici cercheranno di impedire alle donne di indossare costumi da bagno(ritenuto un atto blasfemo dai religiosi) e a quel punto l’Italia avrà il crollo del turismo balneare. I seguaci del califfato con l’uso della violenza cercheranno di imporre la cultura islamica di separazione uomo donna in tutti i locali e luoghi pubblici. Negli ospedali i migranti impediranno la professione di donna medico. L’elenco dei problemi che gli immigrati islamici daranno in termini di disordine pubblico e danni all’economia è un capitolo ampio e ci riserviamo uno studio su misura per le aziende a cui riterremo di fare consulenza. L’enorme numero di clandestini che diventeranno estremisti islamici sul territorio italiano provocherà il crollo violento della qualità della vita e della sicurezza urbana e periferica dello Stato con la progressiva e grande fuga di cervelli e di aziende all’estero.

5) Come focalizzato dal 2029 ci sarà l’inizio della grande guerra araba. Dopo la caduta di Israele, il Califfato formerà un comitato scelto di esperti che si saranno distinti in guerra, un equivalente del pentagono, che studierà la strategia di conquista dell’Europa. Nel frattempo in Italia prenderà il sopravvento la morale ottocentesca dello spaccone che spingerà un’intera generazione di italiani istruiti all’estero.

Questo sbilanciamento a favore della scarsa professionalità imporrà un solo contratto di lavoro, quella del Servo e del Padrone. Non esisteranno lavori retribuiti all’infuori di questa morale e la popolazione italiana sarà sorretta economicamente solo dai servi migranti e dagli ingenui italiani rimasti. Gli spacconi saranno talmente impegnati nell’esaltazione di se stessi e i servi così felici di servire che verranno colti di sorpresa dall’improvvisa invasione islamica(vedesi tirannia fiscale CRNE Report 2019). La regressione morale italica sarà un errore fatale(vedesi regole sociali millenariste responsabili del declino cognitivo/economico). Dopo 4 o 5 anni di embargo petrolifero il comitato di guerra del Califfato, che probabilmente avrà una sede prestigiosa in Turchia, deciderà di invadere l’Europa e quindi l’Italia. Scatterà l’operazione bellica “Il Servo Assale alla Gola il Padrone”. Con una manovra a tenaglia il Califfato ordina alle cellule dormienti di assaltare con armi bianche Roma Milano e Firenze. La Turchia con una mossa a sorpresa invaderà la Grecia(ridotta alla fame dopo numerosi default e senza armi per difendersi), risalendo dalle ex terre Iugoslave in Ungheria. Contemporaneamente il Califfato passerà nella penisola Iberica e con una manovra a tenaglia attaccherà l’Italia passando per il mar libico. L’isis avrà una grande flotta di navi turche e algerine, nonché sottomarini e una grande forza di terra.

6) Prima della grande invasione italica esponenti del Califfato avranno preso accordi con tutte le organizzazioni criminali meridionali, promettendosi aiuto reciproco. Partendo dal concetto ciclico che la storia si ripete, accadrà quanto già avvenuto nella 2da guerra mondiale, dove gli americani presero accordi preventivi con le famiglie mafiose e con i camorristi di Napoli per conquistare e risalire la nazione(quindi l’invasione islamica sarà favorita dall’interno). Mentre le famiglie criminali penseranno di aver fatto un buon affare che li dovrebbe rilanciare economicamente nel futuro stato islamico italiano) l’Isis una volta conquistato il territorio italiano ammazzerà anche loro. Una grande flotta di invasione sbarcherà in Sicilia Sardegna e Corsica. Gli italiani del sud cercheranno di scendere a patti con il nemico alle porte. I politici saranno tutti concordi nel proporre una resa all’Isis. L’Isis accetterà la resa degli italiani, ma SARA’ UNA INUTILE RESA. GLI ISLAMICI UNA VOLTA CHE AVRANNO TOCCATO IL SUOLO ITALICO E AVRANNO DISLOCATE LE TRUPPE SUL TERRITORIO PASSERANNO DI PAESE IN PAESE, CASA PER CASA, E TAGLIERANNO LA TESTA A TUTTI, NESSUNO VERRA’ RISPARMIATO. Alla notizia del colossale eccidio i CAPI MILITARI ITALIANI REAGIRANNO CON CODARDIA e si daranno alla fuga all’estero, lasciando la popolazione meridionale senza una guida militare, indifesi e in balia della violenza islamica. Gli islamici risaliranno senza opposizione militare la nazione. ROMA DIVENTERA’ UN GRANDE MATTATOI, TUTTI I ROMANI SARANNO DECAPITATI, tanto che in alcuni tratti il Tevere diventerà rosso sangue. Tutto il clero sarà catturato e sterminato con crocifissioni ed esecuzioni esemplari. Sarà saccheggiata tutta Roma e il Vaticano. A quel punto l’Italia sarà spaccata in 2, la capitale della nazione si trasferisce a Venezia. L’Isis proseguirà la sua campagna di guerra attaccando ’Italia del nord dove incontrerà una popolazione forte e resistente(uomini orgogliosi della nazione italiana, la cui resistenza sarà guidata militarmente e politicamente da una evoluzione della attuale lega nord e da movimenti nazionalisti). Con delle navi da guerra verrà cannoneggiata la costa ligure e la guerriglia urbana sarà molto lunga con perdite ampie da ambo i lati.

7) L’Europa eviterà di usare armi nucleari sul proprio territorio per non danneggiarlo, e la guerra d’invasione del califfato sarà di tipo convenzionale. L’Isis cercherà di fare una guerra lampo per evitare rappresaglie con armi atomiche sul proprio territorio. Le parti si combatteranno in una lunga ed estenuante guerra convenzionale. Dato che l’Europa avrà una parte della sua cittadinanza di fede islamica, questa aiuterà l’Isis nella invasione territoriale europea fornendo loro appoggio logistico. Gli islamici residenti in Europa hanno preparato negli anni i dettagli dell’invasione europea del califfato. Favoriti dall’interno conquisteranno Spagna, Francia, Svizzera, Austria, Ungheria e buona parte di Germania, e come detto l’Italia. Inghilterra Danimarca paesi baltici e scandinavi fermeranno l’invasione e svilupperanno una controffensiva. Verrà realizzato un nuovo drone dotato di laser ad alta capacità di incenerimento.

 

La fonte energetica dei droni sarà una centrale atomica orbitante che ricaricherà il drone istantaneamente dopo ogni obiettivo incenerito a laser. Tutti i soldati del califfato saranno inceneriti con raggi laser. Il droni saranno dotati di un’intelligenza propria e l’operazione di ripulitura dagli invasori dell’Isis dell’Europa sarà molto veloce. In pochi mesi non ci rimarrà un solo seguace del califfato e un solo mezzo militare ostile sul suolo europeo. Terminata l’operazione di ripulitura europea la Mecca ed altre moschee simbolo del califfato verranno bombardate con testate atomiche. Il califfato sarà cancellato dalla faccia della terra. La 3 guerra mondiale si concluderà nel 2039.

Eventi accaduti e anticipati dal Rapporto di Guerra del C.R.N.E.

  • 1) Attentato di Lione

https://www.ilfattoquotidiano.it/2015/06/26/attentato-lione-diversi-feriti-e-un-morto-trovata-bandiera-dellisis/1816872/,

https://www.linkiesta.it/it/article/2015/06/26/terrore-a-lione-impossibile-controllare-tutti-i-potenziali-attentatori/26455/

  • 2) Attentato di Parigi

https://www.repubblica.it/esteri/2015/11/13/news/parigi_attacco_ristorante-127306369/, https://it.wikipedia.org/wiki/Attentati_di_Parigi_del_13_novembre_2015, https://it.wikipedia.org/wiki/Attentati_di_Parigi

  • 3) Attentato di Bruxelles

https://it.wikipedia.org/wiki/Attentati_di_Bruxelles_del_22_marzo_2016

  • 4) La lega nord nel 2018/19 da partito locale si è trasformato nel principale partito nazionalista italiano

https://www.antrodichirone.com/index.php/it/2018/04/27/la-mutazione-della-lega-dal-tribalismo-padano-alla-svolta-nazionalista/

  • 5) Diffusione improvvisa di una grave pestilenza incurabile: la Pandemia da SARS-CoV-2 (evento in corso)

  Eventi anticipati e in attesa di verificarsi in base al Rapporto di Guerra del CRNE:

  • 6) Imminente Attacco atomico contro gli Stati Uniti https://www.crne-europe.eu/2018/12/una-nuova-guerra-mondiale-alle-porte/
  • 7) Mega Attentato in una delle città francesi, da inquadrare come una prosecuzione dell’attentato di Lione, ossia la diffusione di gas tossici altamente letali nell’atmosfera capaci di sterminare una città intera, o in alternativa un possibile avvelenamento delle acque potabili.
  • 8) Mega Sisma nel Centro Sud Italia
  • 9) Grande guerra in Medio Oriente: guerra contro l’Iran con gravi effetti recessivi sull’economia mondiale
  • 10) Distruzione di Israele
  • 11) Rinascita del Califfato
  • 12) Conquista del Califfato di tutto il Nord Africa e Medio Oriente
  • 13) Invasione dell’Europa

 

Quante saranno le vittime della pandemia?

Il CRNE, come già detto in passato, vede nella pandemia l’innesco che porterà a miliardi di morti sul pianeta, per effetto delle varianti SARS-CoV-2 sempre più aggressive, e per la difficoltà di frenare e debellare il SARS-CoV-2, fino a considerare il fatto che secondo il BioStatista Ira Longini la maggioranza della popolazione mondiale sarà infettata da corona virus https://www.bnnbloomberg.ca/coronavirus-could-infect-two-thirds-of-globe-researcher-says-1.1389839,

Per il CRNE solo un vaccino molto efficace o una forte riduzione della popolazione mondiale potrà fermare il diffondersi del SARS-CoV-2 e delle sue varianti, e stima che se questa pandemia non verrà arginata efficacemente, il SARS-CoV-2 (o suo derivato) potrebbe falciare 2/3 della popolazione mondiale prima che la pandemia si arresti. Ormai ad un anno dalla pandemia in atto è assodato che questa è una malattia multi sistemica in grado di provocare diffusi danni neurologici e ancora poco o nulla è noto sugli affetti a medio e lungo termine.

La minaccia di una pandemia imminente venne diffusa pubblicamente sul sito del Centro Ricerche Nuove Energie nel 2017, visibile nella slide di ingresso al sito, dove avevamo scritto che i focolai di epidemie saranno l’innesco di una pandemia che provocherà miliardi morti.

Sull’elevata probabilità che il corona virus possa sterminare gran parte della popolazione mondiale era basato la criptovaluta  “Corona Coin”, che aumentava di valore in maniera inversamente proporzionale all’ aumento dei contagiati e dei morti, ossia ogni volta che la popolazione mondiale andava a diminuire https://coronatoken.org (disattivato), https://twitter.com/corona_token  (disattivato). Ad ora il sito che gestiva questa criptovaluta è stata disattivato: https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2020/09/10/bloccato-il-sito-che-faceva-scommettere-sulle-morti-da-covid-ma-rispunta/5927025/

Come saranno le città e i servizi?

Con una perdita consistente della popolazione molte città non saranno più in grado di offrire i servizi essenziali, quali la manutenzione delle strade(manutenzione del verde, erba alta, buche, https://trombia.com, https://lumebot.com), e raccolta rifiuti che sarà carente(la differenziata potrebbe essere sostituita da nuove tecnologie https://cleanrobotics.com)

 

Quali saranno le conseguenze della pandemia sull’economia?

Considerando che la pandemia può facilmente sterminare circa 2/3 della popolazione mondiale, gli immobili subiranno una forte svalutazione, comuni e regioni diventeranno enti fantasma che non erogheranno più servizi, per contro l’economia residua non sarà affetta da rendite di posizione, come nell’economia pre-pandemica.

La povertà di massa spingerà la parte qualificata della popolazione verso le città e le nazioni con economie superstiti e governi più efficienti(smart city), con un’ulteriore accelerazione della fuga di cervelli(per l’andamento degli espatri “Gruppo Contro Esodo” https://www.gruppocontroesodo.it).

Un altro effetto della pandemia sarà quello di accelerare i pagamenti cashless https://www.startingfinance.com/news/cina-distruggera-denaro-virus/?, aprendo la strada alla minaccia della microchippatura di massa:

https://www.ilsole24ore.com/art/dai-microchip-sottopelle-bitcoin-nuove-frontiere-pagamenti-chi-viaggia-ACoJFRMB, https://www.dday.it/redazione/34404/oms-usare-pagamenti-contactless-aiuta-a-proteggersi-dal-coronavirus#disqus_thread,  soluzioni già anticipata nel report CRNE 2019.

Come sarà l’economia mondiale dopo la pandemia?

I superstiti della pandemia saranno di 2 tipi, una minoranza qualificata che lavorerà nella nuova economia ipertecnologica, nota come smart economy, e si accentrerà nelle Smart City di pregio, mentre la restante parte, ossia la maggioranza dei sopravvissuti, non si adatteranno al nuovo mondo sempre più tecnologico, e in preda alla nostalgia saranno alla ricerca dell’assistenzialismo e dei privilegi che avevano nel vecchio mondo pre-pandemico, e pertanto dai movimenti politici post-pandemici pretenderanno un ritorno al passato. Per loro sarà una guerra persa.

L’Italia sarà reazionaria dopo la pandemia, rifiuterà di ammettere la realtà di doversi modernizzare come i paesi più sviluppati, e seguirà la strada opposta, quella dell’Argentina e del Venezuela, con una visione socialista del mondo, e un susseguirsi di crisi finanziarie. D’altra parte l’Italia ha sempre storicamente rifiutato di seguire le raccomandazioni della commissione europea per aumentare la crescita, l’occupazione e mantenere in ordine i conti pubblici, agendo sempre in senso inverso allo sviluppo economico https://www.consilium.europa.eu/it/press/press-releases/2019/07/09/economic-employment-and-fiscal-policies-2019-country-specific-recommendations/. Ciò porterà alla povertà di massa, come ampiamente documentato e anticipato nel report CRNE del 2019, nel preview del 2017, e nel 2015. I disperati potranno solo confidare nel mutuo soccorso e in atti di umanità, anche attraverso la rete, come ad esempio l’app samaritan, con cui si può conoscere le storie degli homeless e contribuire ad alleviare il loro disagio https://www.samaritan.city, ma il trend di declino economico rimarrà irreversibile a cause delle scelte passate.

 

Per comprendere in dettaglio le economie nazionali si possono consultare i seguenti siti https://oec.world/en/, https://ec.europa.eu/eurostat/home, http://www.oecd.org, https://it.tradingeconomics.com, http://www.infomercatiesteri.it/#, https://www.debtclocks.eu, https://neuvoo.it, news https://ricostruireitalia.it, congiuntura istat https://www.open.online/temi/istat/, congiuntura http://dati-congiuntura.istat.it, http://www.programmazioneeconomica.gov.it/2018/12/20/andamenti-lungo-periodo-economia-italiana/#Evoluzione%20del%20reddito%20pro%20capite, future of https://www.mckinsey.com/featured-insights/future-of-work/the-future-of-work-in-europe , https://www.weforum.org, media bias https://www.allsides.com/unbiased-balanced-news, pensioni https://www.pensionioggi.it , società e rischio https://www.societaerischio.it , http://www.businesscommunity.it, dossier https://www.interno.gov.it/it/search?search_fulltext=dossier, https://parlamento18.openpolis.it, Tax Foundation https://taxfoundation.org, Total tax rate banca mondiale https://data.worldbank.org/indicator/IC.TAX.TOTL.CP.ZS?view=chart, Osservatorio su declino italiano https://www.facebook.com/declinosul

Quali saranno i principali trend sociali dopo la pandemia?

Per la gran parte dei superstiti sarà difficile avere un reddito stabile come nel mondo pre-pandemico, il mitico posto fisso non esisterà più, le pensioni saranno tutte al minimo, e molti Stati nazionali saranno entità prive di competenza e di capitali. Dopo la pandemia la ricchezza dovrà essere ricostruita, ma questo avverrà solo in poche zone, le altre saranno preda dell’ignoranza, del degrado e vittime di partiti populisti e di politici cialtroni. Gli Stati nazionali con un’economia a basso valore aggiunto reagiranno contro la modernità abbracciando l’ideologia socialista(in particolare Italia e paesi del sud mediterraneo), mentre la parte mediorientale avrà la sua via di fuga dalla realtà abbracciando l’ideologia del califfato(Turchia). Questi due mondi, gli Stati nazionali socialisti che pretenderanno un ritorno al passato pre-pandemico, e l’ideologia del califfato che pretenderà anch’esso un ritorno al passato si scontreranno militarmente tra di loro(Vedi Report di Guerra CRNE).

Regole Sociali Millenariste responsabili del declino cognitivo/economico della popolazione italiana.

Come ampiamente documentato nel report CRNE 2019, al capitolo povertà di massa, l’italiano medio ragiona per principi religiosi che costituiscono le regole sociali (Pattern Mentali), che lui ripete attraverso l’uso di frasi ricorrenti.

Le frasi ricorrenti possono essere identificate con lo “Speech Pattern Analysis” dell’Assistente Virtuale Multidisciplinare del Centro Ricerche Nuove Energie (Intelligenza Artificiale)

Attraverso l’uso dello “Speech Pattern Analysis”, si può fare l’ANALISI DELLA METRICA PENSANTE DELL’ITALIANO MEDIO, ossia si possono identificare le frasi ricorrenti da cui si possono estrarre le regole sociali che vengono comunemente usate (pattern mentali collettivi).

L’assistente virtuale CRNE ha estratto 8 Regole Sociali (Pattern mentali) dalle frasi ricorrenti usate dalla popolazione italiana:

1) Visione dell’economia

2) Focus/Discussioni ricorrenti

3) Comprensione della realtà

4) Giustizia Sociale

5) Lavoro

6) Meritocrazia

7) Visione dello Stato Nazionale

8) Successo individuale

 

1) Visione dell’economia

1.1) L’economia è una torta fissa (Old Economy)

l’Italiano medio ha una visione di stampo medievale dell’economia risalente quanto meno al 1600, dove l’economia è una torta fissa, che non cresce e non diminuisce. Secondo il suo modo di ragionare l’economia non è variabile ma è una struttura costante in cui chi detiene la ricchezza è il Signore del castello e i lavoratori sono i contadini del re o principi. Nel Medioevo i predicatori francescani millenaristi e derivati, dediti all’inquisizione, diffondevano l’idea che per migliorare le condizioni di vita dei contadini fosse sufficiente espropriare le ricchezze del Signore del castello per redistribuirle ai contadini.

Una volta conquistato il potere burocratico l’opera religiosa di redistribuzione dei soldi dei ricchi sarebbe stata fatta dai burocrati francescani dediti all’onestà, povertà e alla carità. Dato che burocrati mistici seguono la volontà di Dio l’opera di redistribuzione è infallibile. Secondo i predicatori religiosi medievali il benessere collettivo si poteva raggiungere rapidamente e senza sforzo, semplicemente attraverso la gestione mistica della proprietà privata altrui. L’opera di bene va fatta colpevolizzando la proprietà privata, fino a confiscarla e a farla gestire dai burocrati mistici, che avrebbero realizzato il benessere sociale con la redistribuzione(ai propri fedeli affiliati). Questa visione deviata del mondo è nota con il nome di “Millenarismo” https://it.wikipedia.org/wiki/Millenarismo.

2) Focus/Discussioni ricorrenti

2.1) La ricerca ossessiva del Demonio e la contestazione della realtà

La popolazione italiana agisce e pensa come una setta religiosa (Millenarismo), secondo i principi del “cattocomunismo”, o collettivismo religioso, che si basa su 2 attività mentali di pura fantasia:

a) la ricerca continua del Demonio come causa di ogni male,

b) la lotta continua alla realtà attraverso la sostituzione dei fatti con analisi basate su elementi di fantasia (sovrapponibili come schemi logici o pattern, a racconti fantasy per adolescenti)

Questa ossessione per la ricerca del Demonio e il rifiuto della realtà generano il complottismo e le fake-news.

 

2.2) Aprire un topic/dibattito/discussione partendo da una bugia, o fatti inventati o travisati

L’italiano medio inventa i fatti pur di dibattere sul nulla: l’obiettivo è quello di recitare la parte di chi ha capito un concetto, ma che in realtà non ha capito e parla senza cognizione di causa di cose che non conosce. Lo scopo è quello di mettersi in mostra conquistando meriti immaginari ed essere il miglior predicatore che lotta contro il Demonio. In questo modo si metterà nella luce Divina e operando nel “giusto”, si metterà in mostra come uomo degno, retto e onesto e così potrà esercitare una scalata sociale che lo porterà ai vertici della piramide decisionale, operando si intende, sempre con un tornaconto per sé e la sua cerchia di “seguaci”.

3) Comprensione della realtà

3.1) La visione religiosa della realtà: l’inquisizione collettiva alla complessità del mondo

I problemi del mondo dipendono dalla “presenza del Demonio” e “dalla mancanza della carità”, inoltre “non esiste la scarsità delle risorse” e la “complessità del mondo”.

Questi 4 aspetti vengono creduti per effetto dei Bias cognitivi

https://it.wikipedia.org/wiki/Bias_cognitivo, e dall’effetto Dunning Kruger

https://it.wikipedia.org/wiki/Effetto_Dunning-Kruger

3.2) la religione cattolica è la fonte per capire come funziona il Mondo

La cultura popolare italiana è fondata sulla dottrina della chiesa cattolica che spiega il mondo a misura di analfabeta, in cui i problemi sociali sono causati da 2 fattori: la presenza del “Demonio” e la mancanza della “carità”.

Il rifiuto della complessità del mondo significa negare le competenze, le professioni, l’istruzione, la medicina, l’economia.

I dibattiti pubblici, i movimenti politici e i media cercano continuamente la presenza del Demonio nella società, non interessano i fatti ma i complotti che rispondono all’esigenza di scovare il Demonio. Tutti pensano di essere gli illuminati dal Signore, i media seguono questi pattern favolistico/narrativi; non si fa informazione ma si educa alla ricerca del Demonio.

3.3) Il rifiuto della modernità: la tecnologia è il Demonio

la scienza e la tecnologia sono il Demonio, per cui ogni volta che un contestatore della scienza e della tecnologia dice un’assurdità, gli viene data un’ampia diffusione sui media italiani, per rispondere al bisogno sociale religioso di contestazione della modernità.

Il mondo è semplice non c’è bisogno di istruzione e di aggiornamento per comprendere la complessità del mondo.

3.4) I Guru/Burocrati/Politici della pseduo conoscenza e i predicatori populisti:

La negazione delle competenze e del merito porta all’uguaglianza collettiva dove i problemi si risolvono con faciloneria e ignoranza: il “collettivismo populista”.

La truffa della falsa conoscenza avviene quando si offrono spiegazioni facili a domande complesse, e soluzioni semplici a problemi complessi. Questa visione viene diffusa dai guru che conquistano la loro visibilità con la contestazione di dati ovvi, attaccando mediaticamente le persone competenti o con la contestazione di dati scientifici, medici o economici, e con “predicatori populisti” che creano discussioni “tossiche” e dannose per la popolazione https://angolopsicologia.com/sindrome-del-picchio/

3.5) I media italiani contribuiscono alla dissociazione dalla realtà:

l’italiano millenarista ha bisogno ed è costantemente alla ricerca di un parroco/burocrate/politico/divulgatore che gli semplifichi il mondo, e come nel medioevo, cerca il sensazionalismo da parte dei guru e dei predicatori che gli “vendono” cambiamenti epocali, rinnovamento e riscatto mistico-sociale, crociate contro il Demonio e la costruzione di “nuova Gerusalemme” governata da burocratici onesti e illuminati da Dio.

L’informazione italiana è spesso inquinata pesantemente da organi di propaganda politica che non dicono alla popolazione i fatti del mondo, ma invece inseguono il sensazionalismo nel tentativo costante di scovare il Demonio e gli infedeli, e generando il falso mito del “nemico interno ed esterno alla nazione”.

L’informazione in buona parte diventa un’attività di esorcismo, finalizzata a scovare la presenza del Demonio, e dei suoi seguaci. Non sono esenti da questo procedimento molti giornalisti che invece di fare corretta informazione, cercano nelle notizie i demoni da inquisire ed esorcizzare.

3.6) La cultura popolare italiana è oscurantista: l’incantesimo medievale dei burocratici si manifesta con comandi e pattern ipnotici per impedire alle persone semplici di focalizzare la realtà in modo da rassicurare ed esaltare il proprio io e rimanere nella condizione mentale di semplicità

La cultura politica/burocratica ripete continuamente affermazioni oscurantiste per impedire l’avanzamento culturale della popolazione. Le frasi ricorrenti ripetute per anni sono diventati comandi ipnotici che bloccano domande logiche e di approfondimento. E senza analisi e domande corrette, e quindi senza un corretto contraddittorio, il burocrate di turno è libero di diffondere la sua visione distorta della realtà.

3.7) La stagnazione economica italiana è stata accompagnata di pari passo dalla stagnazione burocratica italiana:

A partire dall’inizio della seconda Repubblica, i politici hanno fatto leggi sempre più lunghe, equivoche e complesse, e spesso in contraddizione fra di loro, appesantendo la macchina burocratica, mentre nel resto dei paesi sviluppati sono andati in senso opposto https://www.rse.anu.edu.au/media/2200526/Gratton-Paper-2017.pdf.

4) Giustizia Sociale

4.1) La giustizia sociale passa per la lotta al Demonio che viene fatta dai movimenti di contestazione e dai partiti politici

La presenza del Demonio viene esorcizzata con la contestazione, un fenomeno iniziato negli anni 70, fino ai media attuali e ai social che danno voce a personaggi che sono soliti contestare i fatti tramite diffamazione, mistificazione e fake news.

A capo delle contestazioni ci sono avventurieri e mistici illuminati da devianze religiose e mentali che fanno richiami alla guerra santa per realizzare un cambiamento sociale: il nuovo millenarismo.

Il consenso politico passa per il vittimismo nazionale, un modus operandi cui tutti si lamentano di torti subiti dal Demonio e dai suoi seguaci, e nessuno è responsabile di niente.

La responsabilità individuale e collettiva non esiste, ogni male è causato dal Demonio e dai suoi seguaci; le cause sono sempre esterne (complottismo) con la ricerca sempre più spasmodica di trovare nuovi nemici da accusare.

5) Lavoro

5.1) Il rifiuto del lavoro nella vita reale: la vita signorile a carico della collettività

Per la cultura popolare italiana il lavoro nella vita reale è considerato una punizione(un ricordo medievale delle condanne al lavoro forzato del Signore del castello), una sofferenza per “ritardati”, qualcosa che fanno solo le persone che appartengono ad una casta stupida ed inferiore; il lavoro non è visto come uno strumento per migliorare il proprio tenore di vita e per rendersi autosufficienti.

5.2) Il mito del posto fisso e il disprezzo dell’iniziativa privata

L’italiano furbo è colui che fa finta di lavorare, che prende il “pezzo di carta” per diventare burocrate, statale o parastatale. Il mito del posto fisso nasce alla fine degli anni 70, quando il boom economico italiano volgeva al termine ed era necessario uno sforzo cognitivo di formazione professionale per stare al passo con i tempi, fatto di aggiornamenti, e rinnovo dei programmi formativi scolastici. L’ideologia millenarista cattolica riemerse con forza davanti allo sforzo collettivo di doversi modernizzare; fu in quel periodo che cominciò il declino cognitivo italiano, che prosegue sino ai nostri giorni. Dato che l’economia per il millenarismo è un concetto fisso, lo deve essere anche il lavoro, a nulla serve il rischio d’impresa, l’istruzione, gli aggiornamenti, la concorrenza e l’innovazione, che anzi sono considerati un male dal millenarismo religioso.

6) MERITOCRAZIA

6.1) La negazione del merito:

Per acquisire le risorse ci vogliono competenze, che si raggiungono con lo sforzo cognitivo, ossia il merito.

Ma i negazionisti della complessità del mondo si rifiutano di fare lo sforzo cognitivo di acquisire conoscenze complesse, vedono e vogliono il mondo alla rovescia, cioè semplice e facile.

Le persone che hanno compreso la complessità si classificano come competenti e si suddividono in professionisti, che i seguaci della “negazione della complessità del mondo” attaccano con campagne diffamatorie, in particolare la scienza, da quella economica a quella medica https://angolopsicologia.com/sindrome-di-procuste/. Sulla negazione del merito è dedicato un sito https://forumdellameritocrazia.it

6.2) Ma come funziona il mondo? Come si accede alle risorse che sono per definizione scarse?

La ricchezza si crea quando ci sono i seguenti requisiti: stato moderno, istruzione, concorrenza e innovazione.

Gli stati più ricchi del pianeta sono quelli che allocano le risorse in base al merito (mediamente accade con maggiore frequenza negli Stati con sistema giuridico anglosassone).

6.3) Odio e invidia sociale italiana verso chi si è guadagnato una migliore condizione sociale con il merito e fuori dall’ambito burocratico/statale attraverso la concorrenza e l’innovazione

Per i millenaristi siamo tutti figli di Dio, non c’è differenza tra gli individui. Chi si distingue con il merito nel campo della scienza, della tecnologia, e soprattutto nell’economia attraverso la concorrenza e l’innovazione è un seguace del Demonio. Solo chi segue la volontà di Dio è degno di ammirazione e santificazione, lui è infallibile, e va considerato il burocrate perfetto che sa predicare cosa è il bene il male perché è illuminato dal Signore.

Non c’è ammirazione per chi lavora realmente, ma solo invidia e voglia di estorcere il reddito e la ricchezza di chi se lo è meritato, come nel periodo dell’inquisizione in cui i cattolici perseguitarono i templari perché erano diventati ricchi e di successo.

Uscendo fuori dalla morale cattolica, ossia in quella protestante, ebrea o atea, si nota invece un atteggiamento verso il mondo più sano, dove al posto dell’invidia sociale c’è l’emulazione e ammirazione, e al posto della carità la ricerca dell’indipendenza e dell’autosufficienza economica attraverso lo studio, l’aggiornamento e il rischio d’impresa.

6.4) Il Dio Denaro

La ricchezza è socialmente ritenuta un peccato, da espiare con la carità obbligatoria verso lo Stato. Chi lavora nel settore privato è soggetto alla tirannia fiscale.

Per l’italiano medio la ricchezza non si acquisisce con il merito, ma solo con “sotterfugi” e “scorciatoie” atte a parassitare e sfruttare le persone; si viene assunti non per capacità ma solo con le raccomandazioni.

6.5) Dalla carità francescana all’inquisizione fiscale

I problemi nel mondo si risolvono solo facendo la carità, per la dottrina cattolica chi non fa la carità commette peccato, segue il Dio Denaro, ossia è moralmente riprovevole e colpevole di seguire il Demonio, per cui se i ricchi non fanno la carità, i “giusti” la devono pretendere con la forza, attraverso la tirannia fiscale, perché i millenaristi cattolici, che si reputano moralmente superiori, agiscono con metodi inquisitori. Per questo motivo le richieste esose di carità hanno portato ad abbracciare l’ideologia socialista, che si dirama in 2 filoni, quello comunista, che ha portato al cattocomunismo, e quello fascista, che ha portato ad una struttura dello Stato che controlla l’economia, quella cattofascista. In Italia sono presenti entrambe queste 2 correnti politiche, una nazione catto-fascio-stalista-comunista, che punta all’estorsione dei redditi tramite tirannia fiscale, ossia la carità estorta con la forza a chi lavora nella vita reale (vedesi capitolo della tirannia fiscale nel report CRNE 2019)

7) Visione dello Stato Nazionale

7.1) La popolazione italiana(e quella latina in generale) segue principi socialisti, e ha una visione religiosa del mondo risalente al Medioevo

L’italiano medio ragiona da “accattone” che pretende l’elemosina francescana, sempre pronto a fare il “furbo” e a trovare scorciatoie alla fatica, per lui il merito è un demerito. Chi lavora infatti è uno stupido.

Per l’italiano medio il mondo è semplice da capire: per lui i problemi del mondo dipendono dalla presenza del Demonio e dalla mancanza di carità; secondo questa visione, non esiste la scarsità delle risorse e la complessità del mondo.

E’ convinto di valere tantissimo, il suo obiettivo è gravare sul prossimo, o quantomeno di usarlo per i propri scopi, e si ritiene in diritto di pretendere qualunque cosa. La realtà è palesemente il contrario, ma questa visione non ammette il contraddittorio; egli non vuole sentirsi dire che vede il mondo alla rovescia. Ciò dimostra che l’italiano medio attua un comportamento che lo dissocia dalla realtà e che lo porta a comportarsi come un disturbato mentale. Purtroppo questo comportamento porta a cascata a delle azioni di emulazione e servirebbe una analisi sociologica molto ampia per capirne la reale estensione di questo fenomeno nella popolazione. Ma osservando la reazione negativa alla possibilità di essere vaccinati nella attuale pandemia, con già oltre un milione di morti nel globo, in cui una persona su due si è detta contraria alla vaccinazione contro il SARS-CoV-2, è possibile che la percentuale delle persone avulse dalla realtà superi largamente il 50% della popolazione.

http://www.quotidianosanita.it/studi-e-analisi/articolo.php?articolo_id=86381

Ciò è causato dall’analfabetismo funzionale e dal familismo amorale largamente diffuso; presumibilmente oltre il 50% della popolazione ha gravi carenze cognitive, il che fa degli italiani dei semplici ignoranti.

Ciò porta ad una visione religiosa e francescana della realtà: per l’italiano, semplicemente il mondo non è complesso, per lui la scarsità delle risorse non esiste, c’è sempre tanta abbondanza che qualche Demone nasconde. Nella sua estrema semplicità e irresponsabilità, non si attribuisce mai responsabilità verso se stesso, lui non ha carenze cognitive, per lui tutto ciò che non funziona dipende dagli altri. E se il burocrate-francescano non risolve i problemi si passa a chiedere direttamente l’intervento divino. Pertanto, come abbiamo visto, vaccinarsi non serve, ma basta rimettersi alla volontà divina.

7.2) Cultura Illiberale statalista e imprenditoria a basso valore aggiunto:

Escludendo le poche eccellenza imprenditoriali ad alto valore aggiunto, alla Borghesia italiana fa comodo uno Stato arretrato e ostile alla modernità perché li mette al riparo dalla concorrenza e dall’innovazione. L’imprenditore medio italiano cerca il politico che gli fornisca una linea di credito in banca, che gli fornisca sussidi, che metta dazi alla concorrenza, e che gli impedisca la concorrenza e l’innovazione nel suo mercato di riferimento, per tenere in vita la propria azienda arretrata, obsoleta e a basso valore aggiunto.

La foto è quella di una società ferma al 1500, dove la massima ambizione è quella di condurre una vita signorile fatta di inganni e parassitismo sociale. L’obiettivo dei millenaristi è quello di vivere in una società che ripete se stessa all’infinito.

Una società irriformabile, che rifiuta di stare al passo con la modernità, che non pone attenzione all’istruzione e all’aggiornamento, alla ricerca e sviluppo, come invece accade nei paesi sviluppati.7.

7.3) Per i millenaristi i problemi del mondo possono essere risolti solo dai burocrati:

solo lo Stato onnipotente e i suoi santi burocrati possono fare del bene, e sono per definizione infallibili, mentre l’iniziativa privata è ispirata dal Demonio, ed è al servizio del Dio Denaro, pertanto va perseguitata fiscalmente

L’inquisizione popolar-millenarista è basata sulla giustizia sommaria che cerca continuamente entità da condannare, e gente a cui espropriare ricchezze, esattamente come avveniva nell’inquisizione medievale:

1) La dottrina cattolica millenarista inquisitoria attribuisce al Demonio tutte le responsabilità dei fenomeni sociali, e questo porta al complottismo.

2) La dottrina cattolica millenarista inquisitoria attribuisce la povertà nel mondo alla mancanza della carità, secondo la tesi che la povertà sarebbe causata dai ricchi, e questo porta alcuni al complottismo dei poveri verso i ricchi.

Per la dottrina millenarista cattolica essere ricchi è amorale, è un peccato di cui farsi perdonare; bisogna vergognarsi di essere ricchi ed è necessario donare tutto ai poveri altrimenti non si entra in Paradiso, ossia non si viene accettati socialmente. Ma cos’è quel Paradiso di cui si parla? E’ un mondo ideale dove tutti sono uguali, e in cui solo Dio può disporre di tutti i beni esistenti, che tradotto in termini reali significa che solo i burocrati possono disporre di tutte le ricchezze, e solo loro possono dispensarne, dietro supplica o favori al popolino accattone.

Va precisato che la ricchezza nel mondo si acquisisce in diversi modi, nelle nazioni a forte analfabetismo funzionale, molti diventano ricchi facendo truffe, o arricchendosi con carriere burocratiche, mentre nelle società avanzate e a forte istruzione ci si arricchisce migliorando prodotti e servizi e innovando. Più in generale possiamo dire che la ricchezza acquisibile è proporzionata al valore aggiunto prodotto.

Per la dottrina millenarista cattolica il mondo ideale è quello dove non c’è il Demonio e dove tutti fanno la carità, e questo porta all’idealismo, un mondo immaginario dove c’è il bene comune, ossia il “socialismo mistico”.

8) Successo Individuale

8.1) Significato etico/morare del successo individuale

Pertanto per una buona parte dell’italiano medio, il successo individuale non è il frutto del merito, della competenza e dell’esperienza, ma di abili inganni che vengono fatti con la predicazione e il raggiro, tramite l’uso di Complottismi, Fake-news, Intrattenimento Demenziale, Truffe e Frodi.

 

 

Assistente Virtuale Multidisciplinare CRNE:
L’intelligenza artificiale per identificare I millenaristi che fanno uso di Complottismo, Fake News, Intrattenimento Demenziale, Truffe e Frodi

Come è noto l’industria usa la computer vision per identificare pezzi meccanici o prodotti difettosi. Seguendo lo stesso principio come Centro Ricerche Nuove Energie riteniamo possibile lo sviluppo di una intelligenza artificiale finalizzata all’individuazione delle persone con bias cognitivi, in particolare per l’individuazione di quella fascia di popolazione dedita millenarismo.

Con una intelligenza artificiale dedita ad identificare pattern mentali squilibrati, si può costruire una smart city in cui siano assenti comportamenti squilibrati, sulla base del principio che una società evolve solo quando si emarginano comportamenti sociali basati sulla demenza. Per farlo è sufficiente addestrare un assistente virtuale a riconoscere gli squilibrati mentali. Caricando su un database i tratti linguistici e di personalità tipici dell’italiano medio, si può escludere il loro accesso o la permanenza in una smart city. L’assistente virtuale CRNE agisce da “antivirus sociale” contro la demenza, quando riconosce gli individui affetti da squilibrio mentale.

La scansione della popolazione per addestrare l’assistente virtuale CRNE può avvenire con l’analisi della voce con cui si possono individuare e campionare i disturbi mentali https://www.healio.com/news/psychiatry/20190718/using-speechbased-technologies-to-detect-mental-illness, o ricavare voci campionate dai testi https://towardsdatascience.com/easy-text-to-speech-with-python-bfb34250036e, ed in particolare identificare guru e predicatori, e i seguaci del millenarismo religioso e più in generale delle sette.

Quando un assistente virtuale è in grado di identificare uno squilibrato, acquisisce la capacità di replicarlo, come ad esempio open AI che utilizza deep Learning per analizzare testo umano e poi generare testo nuovo che replica fedelmente i pattern mentali originali https://openai.com, https://en.wikipedia.org/wiki/GPT-3.

Identificare gli individui che fanno discorsi religiosi/burocratici, quasi sempre riconducibili al millenarismo, permette di emarginare con precisione gli squilibrati, come ad esempio gli emuli del castrianesimo https://www.limesonline.com/cartaceo/il-castrianesimo, https://istitutoliberale.it/il-flagello-dellafrica-breve-storia-del-socialismo-africano/

Un esempio di software già esistente in grado di individuare soggetti pericolosi per la società è Faception, che esegue un’analisi facciale della personalità per individuare criminali e terroristi https://www.faception.com. L’assistente virtuale CRNE segue lo stesso principio, estrae i pattern mentali dall’individuo preso in esame, e una volta trovati i pattern mentali riconducibili al millenarismo, o allo squilibrio mentale in genere, ne valuta l’ammissibilità sociale.

Tale tecnologia permette la ricerca e la selezione del capitale umano necessario per costruzione di una smart city di nuova generazione, che nel caso della “Smart City CRNE”, ha per oggetto il culto dell’equilibrio mentale, con cui si proteggono i suoi residenti dagli squilibrati mentali.

In questo modo, nella smart city CRNE, l’accesso, il soggiorno e il lavoro sono permessi solo a chi ha schemi logici equilibrati. L’obiettivo ultimo del CRNE è quello di studiare, perseguire e mantenere l’equilibrio mentale, ed emarginare chi si comporta da “demente” tramite la sensibilità umana e la tecnologia.

Come già ampiamente documentato nel Report CRNE 2019, il mondo più evoluto corre verso le smart city, e come Centro Ricerche Nuove Energie siamo convinti che solo sviluppando un’assistente virtuale che gestisce una smart city si possa tenere il passo con il presente e guardare al futuro con serenità e precisione.

Soluzioni Antipandemia
soluzioni_antipandemia

Sistemi di difesa antipandemia

Oltre alle mascherine FFP3 https://www.seton.it/dpi-protezione-respiratoria.html, e le FFP2 e le chirurgiche, il mercato offre mascherine sempre più tecnologiche:

 

Mascherine anticovid

quella trasparente utile ai sordi per riconoscere i movimenti labiali

Civilty http://www.civility-mask.com

ClearMask https://www.theclearmask.com

I4masks https://www.smilemask.shop/it/

Cliu https://cliu.it

Vyzrtech https://www.vyzrtech.com/products/bio-vyzr

Active Shield https://www.kickstarter.com/projects/vinta/active-shield-hybrid-face-shield,

https://www.kickstarter.com/projects/nuventi-active-mask/lets-change-the-way-we-mask?ref=discovery&term=mask

Leaf https://www.leaf.healthcare

Invisimask https://www.invisi-mask.com

Ao-air https://www.ao-air.com

 

Schermo facciale https://www.vueshield.com, https://www.blocc.kr, https://www.crosstex.com/face-shield-152, https://www.fuldende.com/gado-ken, https://zoeforl.com

 

autoadesiva https://seeus-95.com

mascherina ventilata https://koolmask.com, https://www.bluebreath.com, Un altra idea è quella di indossare un casco dotato di ventilatore al vertice che produce una corrente d’aria laminare che protegge la testa, occhi naso e bocca dai virus https://www.capssana.com/capssana-life.html?, a cui si potrebbe aggiungere un sistema di filtraggio nasale per l’inquinamento https://www.benosy.com

mascherina biodegradabile https://www.kickstarter.com/projects/breakdownmask/the-bdp-mask-a-biodegradable-mask?ref=discovery&term=mask

mascherina riutilizzabile con filtri https://www.kickstarter.com/projects/vaultcreation/voguard-eco-friendly-reusable-mask-with-washable-filters?ref=discovery&term=mask, o https://voka.ao.am, https://maymask.it, https://www.dropmask.it, https://www.airpophealth.com/eu/all-face-masks, https://www.masknit.com

mascherina che permette di bere https://www.kickstarter.com/projects/robology/automask?ref=discovery&term=mask, https://www.airhead.cc

mascherina con filtro http://purme.co, https://lyfy.co, https://breathe99.com, https://atmoblue.com/index.html

Mascherina con filtro ffp3 https://modppe.com

mascherina con filtro UV https://www.um.systems

sottomaschera per migliorare la respirazione https://www.innovationstores.it/products/mask-frame

Mascherina traduttore https://en.donutrobotics.com/c-mask

Mascherina che cambia colore con la febbre https://www.mascarillatemperatura.com

 

Test e sanificatori ambientali

Test rapido antigenico Covid https://www.sterilfarma-diagnostic.it/test/sars-cov-2-antigen-test-covid-19.html, https://www.innoliving.it/category/news/

Bracciale igienizzante e portamascherine https://imaskcase.com, o https://lastobject.com/pages/lastmask-x-spray

Portamascherina sterilizzante UV https://www.uvccleans.com

mini sanitizer UV https://www.amazon.it/Sanitizer-Disinfezione-lampada-antibatterico-Uccidere/dp/B086H2C545/ref=sr_1_3_sspa?

sanitizer UV https://portable-uv.com/subzero-rs-170/?

Purificatore d’aria indossabile https://www.mendelcapital.it

Igienizzatore di oggetti https://www.puritycapsule.com

 

Ricerca e Sviluppo

Un test diagnostico universale identifica qualsiasi infezione https://www.ucsf.edu/news/2020/11/419011/rapid-test-can-id-unknown-causes-infections-throughout-body

mascherina che identifica il covid https://alleninstitute.org/news-press/articles/scientists-are-working-face-mask-detects-coronavirus

Mit News Covid https://news.mit.edu/topic/covid-19

 

Mappe, Dati e Grafici Covid

https://it.wikipedia.org/wiki/COVID-19

Openadatadpc http://opendatadpc.maps.arcgis.com/…/opsdashboa…/index.html…

Lab24 https://lab24.ilsole24ore.com/coronavirus/

InfoData https://www.infodata.ilsole24ore.com/topic/coronavirus/

Proiezioni https://matteopelagatti.shinyapps.io/Covid19_report/

Covid19-Chart Italia http://covid-charts-app.appspot.com

Epidata https://www.epidata.it

Datastudio https://datastudio.google.com/u/0/reporting/91350339-2c97-49b5-92b8-965996530f00/page/RdlHB

Statistiche https://statistichecoronavirus.it,

Sistemi di valutazione https://performance.santannapisa.it/pes/start/covid19pub.php

Epicentro ISS https://www.epicentro.iss.it/#inf

Government Response Stringency Index https://ourworldindata.org/grapher/covid-stringency-index

Worldmeters https://www.worldometers.info/coronavirus/

C19.Earth https://c19.earth

Mappa Mondiale https://gisanddata.maps.arcgis.com/apps/opsdashboard/index.html#/bda7594740fd40299423467b48e9ecf6, https://www.epidemictracker.com, https://coronavirus.app/map, https://infographics.channelnewsasia.com/covid-19/map.html, https://www.bsg.ox.ac.uk/research/research-projects/coronavirus-government-response-tracker

Euro Health Consumer Index https://healthpowerhouse.com/media/EHCI-2018/EHCI-2018-report.pdf?, https://healthpowerhouse.com

https://www.healthmap.org/covid-19/ , https://www.healthmap.org/en/

 

News e Updates Covid

Rapporti sugli spostamenti della comunità Google Mobility Changes Covid 19

Med4care https://www.med4.care

Quotidiano della Sanità http://www.quotidianosanita.it

Nursetime https://www.nursetimes.org

GIMBE https://gimbe.org

Vaccini https://www.vaccinarsi.org, https://www.infovac.ch/it/

Novità e analisi: https://www.pandorastrain.com

Diffusione nel mondo: https://nextstrain.org/ncov/global

 

Pubblicazioni e ricerche scientifiche:

https://www.thelancet.com/coronavirus?dgcid=kr_pop-up_tlcoronavirus20

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov

https://connect.biorxiv.org/relate/content/181

https://www.preprints.org/covid19

https://www.nature.com/search?q=covid-19

 

Altre informazioni

Pillole di Ottimismo https://www.facebook.com/pillolediottimismo/

Coronavirus Dati e Analisi Scientifiche https://www.facebook.com/DatiAnalisiCoronavirus/

Scienza in rete https://www.scienzainrete.it

Il Segnalatore https://ilsegnalatore.info

Predire è meglio che curare https://www.facebook.com/prediremegliochecurare

Covid Italia https://www.covid19-italy.it/

Patto trasversale per la scienza https://www.facebook.com/pattotrasversaleperlascienza

 

Enrico Bucci https://www.facebook.com/cattiviscienziati

Guido Silvestri https://www.facebook.com/guido.silvestri.9

Paolo Spada https://www.facebook.com/inlandseapaolospada

Ilaria Capua https://www.facebook.com/ilariacapuafans/

Sara Gandini https://www.facebook.com/sara.gandini

https://www.facebook.com/robertoburioniMD/

https://www.medicalfacts.it

 

Ministero della Salute http://www.salute.gov.it/portale/home.html, https://www.facebook.com/MinisteroSalute/

Google News Covid https://news.google.com/covid19/

Ministero dell’Interno https://www.interno.gov.it/it

Protezione Civile http://www.protezionecivile.gov.it

Associazione Nazionale Biotecnologi http://www.biotecnologi.org/blog/

Società Italiana di Malattie Infettive http://www.simit.org/IT/index.xhtml

Unione Nazionale Medico Scientifica dell’Informazione http://unamsi.it

Verbale Comitato Tecnico Scientifico Covid http://www.protezionecivile.gov.it/attivita-rischi/rischio-sanitario/emergenze/coronavirus/verbali-comitato-tecnico-scientifico-coronavirus

CNR https://www.cnr.it/it/note-stampa

Our World in Data Covid-19 https://ourworldindata.org/search?q=Covid-19

Statista Covid https://www.statista.com/page/covid-19-coronavirus

WHO https://www.who.int, https://www.who.int/news-room/q-a-detail/q-a-coronaviruses

CDC https://www.cdc.gov, https://www.cdc.gov/coronavirus/2019-ncov/about/share-facts.html

ECDC https://www.ecdc.europa.eu/en/novel-coronavirus/facts

The New England Journal of Medicine https://www.nejm.org/search?q=coronavirus&asug=corona

Open Source Covid-19 Medical Supplies https://www.facebook.com/groups/opensourcecovid19medicalsupplies/

WAIDID http://www.waidid.org

AMA https://www.ama-assn.org

Cochrane https://www.cochranelibrary.com

 

Debunking fake news Covid

https://www.interacademies.org/index.php/network/member-academies

https://www.interacademies.org/project/predatorypublishing

Nei social network le informazioni sulla pandemia sono diventate immense, ci sono milioni di Tweet che spesso veicolano fake news, o complotti, su cui è stato sviluppato uno “Infodemics Observatory” https://covid19obs.fbk.eu

Infognare per esistere https://www.facebook.com/infognareXesistere/

Biologi per la scienza https://www.facebook.com/BiologiPerLaScienza/

 

I commenti sono chiusi.